Cosa Visitare a New York: Itinerari e Strategie



Cosa visitare a New York

Cosa visitare a New York

Ciao, mi chiamo Simone, e ti ringrazio per la visita!

In questo sito vedremo come organizzare il nostro tour per la Grande Mela ottimizzando il tempo e il denaro a disposizione nel migliore dei modi possibili: non voglio dilungarmi troppo, dunque entriamo subito in azione! ;-)

Fase 1, occhio alle tasche e prepara i soldini: New York è una delle mete più care a livello mondiale.
Il mio consiglio è di usare un lasciapassare, sia per saltare le code per i biglietti, che soprattutto per risparmiare denaroper saperne di più clicca qui.

Fase 2: In che modo muoversi per il centro urbano? Anche se ne abbiamo già parlato poco fa, chiariamolo nuovamente: una soluzione assolutamente comoda (ed economica) è andare.. a piedi, mentre per gli itinerari più distanziati, utilizziamo la praticissima rete metropolitana.

Ed ora passiamo alla fase 3, la più importante (ed il motivo per cui sei qui): dove andare?

Concordiamo tutti che tra i posti da visitare a New York ce ne sono senz’ altro alcuni che non ci possiamo assolutamente perdere (questo vale soprattutto per chi sta per affrontare una vacanza di pochi giorni, e vorrebbe almeno vedere i monumenti principali): detto questo, qual è l’ “itinerario ideale” da seguire?

Consigliarne uno “perfetto” non è nè facile nè immediato, perché ovviamente varia in base ai gusti personali!
Vedremo quindi un itinerario adattabile innanzitutto ai più “frettolosi”, ed estendibile per coloro che hanno la possibilità di fare con più calma.

Per praticità, è meglio girare innanzitutto Manhattan; se poi c’ è più tempo, si può estendere la gita alla zona di Brooklin e oltre.
Questo perché, se decidessi di visitare New York tutta insieme, rischi di vedere, come si suol dire, “tutto e niente”: e quando si fa qualcosa, è meglio farne una bene o dieci male? :-)

Un mio consiglio personale, cerca di lasciare il Bronx e / o il Queens alla fine, e solo se hai davvero uno o due giorni in più disponibili! Capisco il fascino che questi luoghi possano esercitare, la nostra vacanza rischierebbe seriamente di diventare esageratamente dispersiva.

Infine (prometto che ho terminato con le premesse, ma sono assolutamente necessarie), quasi dimenticavo che è indispensabile una buona mappa: clicca qui per scoprire un’ ottima guida in italiano con orari, mappe, direzioni e recensioni per ogni attrazione.

Bene, cominciamo con Manhattan. Essendo già essa di dimensioni sterminate, conviene pensare già qui a un giro “strategico” interno.

  • Meglio partire dal Central Park (tra le cose da visitare a New York che proprio non ci possiamo perdere questa è la prima).

Procedendo poi in rotta sud, ecco dunque le altre tappe:

  • il Metropolitan Museum of Art

-> Uno dei maggiori musei d’ arte su scala mondiale, con i suoi manufatti del XIX e XX secolo detiene la più vasta collezione attuale di questi reperti. E’ davvero esteso, e ti conviene entrarci solo se hai almeno due ore da dedicargli per apprezzarlo senza fretta!

  • Sempre tra i musei,  ricordati il Guggenheim Museum, che ospita opere risalenti a partire dal XIX secolo, e caratteristico per la sua concezione a spirale.
  • Il Rockefeller Center

-> Costituito da 19 edifici commerciali affacciati sulla quinta strada, il complesso è stato ideato e costruito dalla omonima famiglia di banchieri statunitensi Rockefeller.

  • Fifth Avenuela famosa strada dello shopping!
  • Times Square

->Questa zona promette una delle più belle passeggiate che tu possa fare: tra i teatri di Broadway e le insegne luminose al neon sui palazzi,  l’ atmosfera che ne risulta è stupenda.

  • Il Palazzo dell’ONUseguito dall’ Empire State Building: salendo su quest’ ultimo edificio con gli ascensori, si accede al ponte di osservazione, dove si può ammirare il panorama mozzafiato circostante.

Ma cosa possiamo ancora visitare, se ci resta più tempo?

In questo caso, puoi allora fare una bella passeggiata nella Little Italy, Chinatown, al Madison Square Garden, e nella Lower Manhattan (dove purtroppo hanno avuto luogo i tristemente noti attentati terroristici del World Trade Center).

Allontanandoci, ma non troppo, abbiamo il famoso Ponte di Brooklin: esso ospita un percorso pedonale dove è piacevole ammirare la linea dell’ agglomerato urbano durante la passeggiata.

Nelle vicinanze, troverai Coney Island, che è collocata sul’ estremità sud di Brooklyn, ed è facilmente raggiungibile con la metropolitana; all’ interno potrai apprezzare il parco dei divertimenti Astroland.

Abbiamo poi, ovviamente, la Statua della Libertà!
Simbolo della democrazia degli U.S.A., si trova sull’isola di Liberty Island: la statua è visitabile dall’interno, attenzione però alle lunghe code negli orari di punta.

Infine, nei pressi di questa isola, merita una tappa Ellis Island, che ospita il Museo dell’ Immigrazione, un grosso pezzo della storia americana.

Ed eccoci arrivati alla fine del nostro viaggio!

Concludendo, non mi stancherò mai di ripetere di stare ben attenti e preventivare sia il tempo per acquistre i biglietti, che il relativo costo e le spese “extra” nei negozi di shopping: per una soluzione pratica e approfittare delle convenzioni, ti segnalo questo sito.

Sperando di esserti stato utile, non mi resta che augurarti (con un po’ di invidia) un buon viaggio e una piacevole permanenza nella Grande Mela! :)

Simone

Posted in Consigli | Tagged , , | 15 Comments

Qualcosa che potrebbe interessarti..

Se hai intenzione di viaggiare per New York, ma vorresti concentrare nel minor tempo possibile il maggior numero di attrazioni e di attività, ti consiglio questo breve video, in cui si parla di tessere prepagate che ti consentono in maniera molto conveniente di gestire il tuo viaggio.
Con la carta di cui si parla, puoi visitare fino a 50 attrazioni (l’ Empire State Building, con il famoso ponte di osservazione da cui puoi vedere tutta la città, il Metropolitan Museum Of Art, la Statua della Liberà, Madame Tussauds, il ponte di osservazione Top of the Rock Observation Deck, lo Zoo di Central Park, e ovviamente molto altro).
Con questa scheda è allegata gratis una guida di NY con un centinaio di pagine anche in lingua italiana, e per ogni pagina vi è una attrazione con relativa mappa, dettagli esatti per l’ indirizzo e su come arrivarci, quale autobus e metro prendere, i contatti telefonici, e gli orari di apertura.
Queste schede vanno dalla durata di uno fino a un massimo di sette giorni.
Se vogliamo quantificare il valore di un singolo pass, esso si aggira intorno ai 700 dollari, e il risparmio va dai 50 ai 500 dollari in base alla scelta da 1 a 7 giorni.
In ultimo è interessante la possibilità di sconti per altri tipi di servizi, come viaggi in elicottero o diversi tipi di acquisti durante lo shopping.

Posted in Consigli | Tagged , , | Leave a comment

Shopping a New York? I quartieri da non perdere.

Posso immaginare che sapere cosa visitare a New York in alcuni casi potrebbe non bastare, infatti che peccato sarebbe farci una vacanza in questa metropoli senza portarci qualcosa a casa, o esserci almeno tolti lo sfizio di passeggiare tra una vetrina e l’ altra?

Mh, perché ho comunque la sensazione che questo possa interessare particolarmente al pubblico femminile? :) Uomini, suvvia, se pensate di partire con la vostra dolce metà, date un’ occhio anche voi a questa sezione, troverete senz’ altro qualcosa che potrà interessare anche a voi.

Ma che sia prima, durante o dopo avere visto le attrazioni di New York,cosa vedere per non cadere in uno shopping “dispersivo”? Si dà il caso infatti che potremmo letteralmente ritrovarci sommersi da innumerevoli occasioni a cui a volte sarà impossibile non cedere, quindi ho pensato di citare i quartieri e gli indirizzi in cui può valere almeno la pena di perdere cinque minuti in più.

Cominciamo con gli outlets! All’ indirizzo 22 Cortlandt Street noteremo il 21 Century: con le sue importanti marche e ben cinque piani, è l’ outlet più famoso.
Di minore importanza e con meno varietà, ma con buoni sconti, possiamo anche trovare Loehman’s, al 101 7th Avenue.

Nel quartiere di SoHo ecco qualche tappa interessante:

L’ Apple Store (a 103 Prince Street), niente di caratteristico ovvio, ma rispetto a quelli in Italia è tutt’ altra cosa, a prescindere da quanto uno apprezzi questo famoso marchio.
L’ enorme centro commerciale Anthroplogie (375 West Broadway), nel quale si possono trovare accessori moda, gioielli, articoli per abbellire la casa, profumi, abiti, e chi più ne ha più ne metta, il tutto con una nota chic in stile bohemienne.
Continuando a lustrarci gli occhi per le vetrine di New York,luoghi da visitare che non possono mancare sono sparsi per tutta la Broadway: lì infatti incontrerete inevitabilmente i classici Club Monaco, Banana Republic, Bloomingdale’s, Victoria’s secret, Ralph Lauren…

Invece nel quartiere NoHo, un indirizzo interessante è il 7 Bond Street: è caratteristico per i suoi numerosissimi centri ottici, sia per occhiali da sole che da vista, gli americani ne vanno davvero pazzi.
Se ci chiediamo cosa vedere a New York ancora, tra un break e l’ altro, non dobbiamo assolutamente dimenticarci della Fifth Avenue, la famosa quinta strada! Lì cammineremo tra classici e famosi brand ospitati in boutique di dimensioni megalitiche.

La zona Greenwich Village merita di essere girata tutta, a prescindere dai gusti: la concentrazione e varietà di articoli per lo shopping sono immense e potranno sicuramente venire incontro alle preferenze di chiunque.

Fate un salto anche nel Distretto di Meatpacking: chi mastica l’ inglese avrà notato dal suo nome che era una zona perlopiù destinata al macello della carne, ma ora è stata completamente rinnovata in zona commerciale.

Abbiamo quasi terminato il nostro elenco dei quartieri di New York:cosa visitare ancora, per terminare il nostro giro?
Menzioniamo allora (ma accetto volentieri altre segnalazioni e suggerimenti) la zona Lower East Side: principalmente troveremo boutique di classe e negozi in tema vintage davvero originali;
tra queste esclusive boutique, fatevi un giretto al Foley and Corinna (l’ indirizzo è 114 Stanton Street): chi lo sa, se siete fortunati potreste incrociare qualche vip ;)

Spero di esserti stato di aiuto, ci vediamo presto nei prossimi post, dove vedremo meglio cosa visitare a New York, questa volta con un approccio più da turisti che da consumisti ;)

A presto!

Simone

Posted in Consigli | Tagged , , , | 4 Comments

Visitare New York: come, dove e quando?

Prima di affrontare il viaggio, dobbiamo valutare diversi fattori: la durata della vacanza, quanto si è disposti a spendere, le previsioni meteo, il periodo dell’ anno, e la propensione a muoversi a piedi o meno…

In aggiunta, tra i posti da visitare New York è certo uno dei più famosi e ambiti a livello mondiale, ma la gita può diventare parecchio dispersiva o faticosa se non programmiamo un minimo itinerario su scala almeno giornaliera, e non consideriamo seriamente i fattori sopra elencati; infatti, se non abbiamo abbastanza chiaro in testa cosa fare a New York , il viaggio rischia di rivelarsi più dispendioso del previsto in termini di energie e di denaro!

Brevemente (lo vedremo molto meglio nel prossimo post), tra i luoghi da visitare a New York non possono mancare:

Il Central Park
L’ Empire State Building
Il Museo Metropolitano delle Arti (M.M.O.A)
Il Guggenheim Museum
Times Square
Fifth Avenue
Il Rockefeller Center
Ellis Island
Il ponte di Brooklyn
Coney Island

Per effettuare gli spostamenti nella megalopoli, è altamente consigliato muoversi a piedi, o anche in metropolitana (la rete raggiunge comodamente tutti i punti di interesse, anche se non è subito facilissimo orientarsi!); altra soluzione è ovviamente il taxi (questi mezzi sono assolutamente economici e diffusi capillarmente). Sconsiglio ovviamente il noleggio di una automobile, per gli stessi motivi per cui non la prenderei per guidare a Milano o a Roma (nonostante lì abbiano strade più intuitive da percorrere e meglio organizzate rispetto a qui in Italia..).

“Che tipo di abbigliamento conviene indossare?  Le temperature sono le stesse che in Italia? Piove spesso?”
Nonostante l’ agglomerato urbano sia collocato alle porte dell’ oceano, c’ è comunque un clima continentale, simile a quello del centro e nord Italia (estati parecchio umide e calde, e freddo spesso intenso in inverno). La media invernale oscilla dai -3 gradi centigradi ai +3, mentre quella estiva varia tra i +20 e i +39 .
Le precipitazioni tendono frequentemente verso la neve in inverno, mentre in estate diventano spesso più “irrequiete”, sotto forma di cicloni e tornado. Di conseguenza, il periodo ideale è proprio l’ autunno o la primavera (anche se possibilmente sarebbe meglio la seconda, in quanto l’ autunno in quelle regioni rimane più gelido del nostro, soprattutto dopo la sera).

Dopo questa (brevissima) introduzione, ci vediamo fra poco, dove cercheremo di analizzare in che modo pianificare la gita e contenerne i costi, migliorandone la qualità globale e di conseguenza la soddisfazione che ti porterai a casa ;-)

A presto.

Simone

Posted in Introduzione | Tagged , , | 3 Comments

Cosa visitare a New York: piccola panoramica del territorio

Per cominciare, penso che sia utile dare delle nozioni di carattere puramente informativo, per poi arrivare più preparati per decidere meglio cosa visitare a New York.

Con i suoi numerosi luoghi da visitare, New York è la città degli Stati Uniti d’America con il numero di abitanti più alto (8.175.134 di “New Yorkers”); collocata sulla omonima Baia che si affaccia sull’ Oceano Atlantico, si estende su un’ area di ben 1212 chilometri quadrati.

Stiamo parlando di uno dei centri socio-culturali ed economici più importanti su scala mondiale! Il suo monumento più conosciuto è ovviamente la Statua della Libertà.

A livello amministrativo, devi sapere che è distinta nei seguenti cinque “Boroughs” (traduzione: distretti), che ricoprono contemporaneamente il ruolo di sedi di contee metropolitane:

-Manhattan (sulla stessa penisola dove si trova il Bronx, ma separati dal canale Harlem River): la contea di New York vera e propria ne occupa l’intero territorio.

-A nord di quest’ ultima, sulla terraferma troviamo la contea di Bronx.

-La contea di Queens (nell’ estremo nord-occidentale dell’ isola di Long Island).

-Brooklyn (nell’ estremo sud-occidentale di Long Island): il territorio è occupato dalla contea di Kings.

-Staten Island (su delle isole di fronte al New Jersey): qui vi risiede la contea di Richmond.

Le principali attrazioni che è possibile visitare a New York si trovano essenzialmente nell’ area metropolitana, collocata all’ intersezione dei tre Stati di New Jersey, NewYork, e Connecticut.

L’ area urbana conta 18.223.568 abitanti, mentre quella metropolitana è di ben 23.019.037 abitanti: per questi dati, si stima che essa sia dalla dalla 1° alla 3° regione più popolata del continente, e dalla 3° alla 6° area urbana su scala globale!
Se consideriamo invece i confini comunali, “La Grande Mela” occupa il quattordicesimo posto tra i comuni più popolati della Terra.

Se volessimo rendere più originale il nostro viaggio a New York, potremmo valutare anche altre realtà interessanti: meritano infatti nota alcuni luoghi del confinante Stato del New Jersey, quali Newark, Jersey City, e Hoboken; nonostante non appartengano in alcun modo a NY, hanno una correlazione ad essa per motivi storici ed economici e, nonostante siano meno conosciute al “turista medio”, offrono piacevoli scorci e monumenti.
Newark ospita tralaltro il Newark-Liberty, uno degli aeroporti internazionali che servono NewYork, e dista da essa una ventina di chilometri.

Spero che queste rapidissime informazioni ti possano essere state utili, ci vediamo nel prossimo post dove vedremo meglio a livello più “operativo” in che modo destreggiarci.

Stay tuned!

Posted in Introduzione | Tagged , , | 4 Comments